Where are you?
  • Austria
  • Belgium
  • Denmark
  • Finland
  • France
  • Germany
  • Guernsey
  • Ireland
  • Italy
  • Jersey
  • Luxembourg
  • Malta
  • Netherlands
  • Norway
  • Portugal
  • Spain
  • Singapore
  • Sweden
  • Switzerland
  • United Kingdom
  • Rest of World
It looks like you’re in
Not your location?
And finally, please confirm the following details
I’m {role} in {country} and I agree to comply with the terms of the website.
You are viewing as from Change

Fondi GF Sustainable Future – orgogliosamente conformi all'articolo 9

Past performance does not predict future returns. You may get back less than you originally invested. Reference to specific securities is not intended as a recommendation to purchase or sell any investment.

Mike Appleby, Gestore degli investimenti, team Sustainable Investment

Il regolamento europeo, nella fattispecie il Regolamento relativo all’informativa sulla sostenibilità nel settore dei servizi finanziari (SFDR), ha avuto un forte impatto sugli obblighi di informativa dei fondi domiciliati in Europa. Regnano incertezza e confusione in merito ai contenuti del regolamento, soprattutto sulla classificazione dei fondi, sugli obiettivi di sostenibilità e sul fatto che un fondo sia classificato come conforme all’articolo 6, all’articolo 8 o all’articolo 9. In questo articolo illustriamo in sintesi che cosa comporta questo regolamento e spieghiamo perché i fondi Liontrust GF Sustainable Future sono ritenuti conformi all’articolo 9.

Il regolamento SFDR dell’UE assume significati diversi per persone diverse. È stato redatto per garantire maggiore trasparenza e conformità nella documentazione informativa, per agevolare il confronto tra fondi da parte dei clienti ed evitare che le credenziali di sostenibilità siano eccessivamente enfatizzate (in questo caso di parla anche di greenwashing, o ambientalismo di facciata).

L’SFDR non è un sistema di etichettatura, anche se a volte viene erroneamente ritenuto tale. Molti degli articoli di questo regolamento (venti dei quali nel testo legislativo di base) si riferiscono alla trasparenza in tutti gli aspetti trattati, inclusa l’informativa precontrattuale (prospetto e KIID), le relazioni periodiche, le informazioni sul sito web e il marketing sull’approccio alla sostenibilità.

L’aspetto che sembra generare maggior confusione in merito a questo regolamento UE è in che modo viene classificato il fondo, ossia se è conforme all’articolo 6, all’articolo 8 o all’articolo 9. Qui ci concentriamo sull’articolo 9, ai sensi del quale un fondo “ha come obiettivo un investimento sostenibile”, che prevede il livello più elevato di requisiti di informativa (l’articolo 6 e l’articolo 8 hanno obiettivi di sostenibilità meno ambiziosi e, in particolare, i fondi di cui all’articolo 6 ne hanno il numero minore).

I fondi conformi all’articolo 9 devono avere un obiettivo di “investimento sostenibile”, ma cosa significa esattamente nel contesto del regolamento?

Un fondo deve investire in attività economiche che:

  • contribuiscano a conseguire un obiettivo ambientale o sociale (o entrambi)
  • non arrechino un danno significativo
  • e investano in società che applicano pratiche di buona governance

Contrariamente a quanto molti credono, i fondi di cui all’articolo 9 non devono necessariamente essere fondi “a impatto”, cioè fondi che ambiscano a conseguire obiettivi sociali o ambientali quantificabili attraverso i loro investimenti, realizzando anche un profitto.

Di recente molti fondi hanno modificato la loro classificazione SFDR da conformi all’articolo 9 a conformi all’articolo 8, ma noi siamo certi che i nostri prodotti siano in linea con lo spirito e la lettera del regolamento UE, ai sensi dell’articolo 9, e pertanto continueranno a essere fondi di cui all’articolo 9.

La nostra decisione si fonda sulla vasta esperienza che abbiamo acquisito dal lancio dei fondi SF, nel 2001. Investendo in aziende sostenibili per molto tempo, abbiamo creato un processo d’investimento e definito un metodo di analisi delle imprese molto specializzato. Il nostro team d’investimento conduce la ricerca fondamentale e sulla sostenibilità necessarie a consentire decisioni d’investimento informate. In questo, ci distinguiamo chiaramente da molti fondi che hanno una funzione di sostenibilità separata o esternalizzano la ricerca, il che influisce in modo diverso sulla decisione d’investimento.

Riconosciamo il valore dei fornitori terzi di dati, ma utilizziamo le loro analisi come un punto di partenza, più che di arrivo, e manteniamo la nostra discrezionalità in modo da garantire che siano presi in considerazione gli aspetti che consideriamo più importanti per una determinata azienda, traendo le nostre conclusioni sulla sostenibilità. Gestiamo portafogli relativamente focalizzati di circa 35-50 aziende, per l’azionario, e 50-70 emittenti, per i fondi obbligazionari. Questo ci permette di concentrare la nostra ricerca su un numero di aziende relativamente piccolo di cui siamo convinti, anziché coprire un numero molto più ampio di realtà, ma con meno attenzione.

Riteniamo che il nostro approccio specialistico e la nostra vasta esperienza siano elementi positivi, mentre i rating e le analisi di sostenibilità sono sempre più mercificati. Crediamo nella nostra capacità di analizzare e decidere in merito a quelli che, a volte, sono aspetti sfumati della sostenibilità, giungendo a conclusioni valide che successivamente applichiamo alle nostre decisioni d'investimento.

L’SFDR non fornisce un elenco di aziende considerate un “investimento sostenibile”, ma definisce norme che devono essere interpretate dagli asset manager per stabilire in quale classificazione rientra il loro fondo. Inoltre, devono essere rispettati i criteri normativi sulla trasparenza e gli obblighi di informativa per quel tipo di fondo.

La tabella seguente mostra in che modo il nostro processo d’investimento soddisfa i requisiti dei fondi di cui all’articolo 9.

 

Requisito dell’SFDR UE

Processo d’investimento Liontrust SF

Contribuire a conseguire un obiettivo ambientale o sociale (o entrambi)

I nostri temi d’investimento sostenibile sono in linea con gli obiettivi di sostenibilità. Il tema dell’efficienza energetica rientra tra gli obiettivi ambientali, mentre il miglioramento della salute e della sicurezza e la resilienza sono considerate tematiche sociali.

Non arrecare un danno significativo

I criteri di screening negativo e l’analisi di sostenibilità personalizzata sulla società, inclusi nella nostra matrice di sostenibilità, integrano questo principio.

Investire in società che applicano pratiche di buona governance

La nostra analisi della matrice di sostenibilità include una valutazione sull’applicazione di pratiche di buona governance da parte dell’azienda, tali da consentirle di gestire adeguatamente gli aspetti specificati nel regolamento.

Obblighi di informativa

Forniamo costantemente informazioni sulla nostra analisi proprietaria della sostenibilità dei fondi, che includono:

1/Esposizione del fondo a temi di sostenibilità

2/Allineamento del fondo agli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite

3/Emissioni di carbonio del fondo, tramite vari indicatori

4/La % degli investimenti eliminati dall’universo d’investimento (per ragioni di sostenibilità)

5/Il numero dei voti e degli impegni presi

6/La considerazione degli indicatori dei principali effetti negativi (Principal Adverse Indicators, PAI)

Eventuali informazioni aggiuntive richieste dal regolamento saranno reperite da terze parti accreditate, e divulgate.

 

Questi aspetti degli investimenti sostenibili sono ulteriormente suddivisi in:

  • Il principio Do no significant harm (DNSH), ovvero non arrecare un danno significativo, ha una serie di indicatori dei principali effetti negativi (PAI) di cui bisogna tenere conto nel processo decisionale di investimento.
  • La tassonomia UE è un modo per stabilire in che misura un’impresa è allineata agli obiettivi di investimento sostenibili. Ai fondi è stato chiesto di riferire in proposito prima che le aziende fossero soggette all’obbligo di informativa, pertanto attualmente mancano dati disponibili. I fondi possono scegliere se allinearsi alla tassonomia UE oppure no. Noi aspetteremo che la copertura dei dati sia più ampia, prima di decidere se farlo oppure no. L’allineamento alla tassonomia UE non è obbligatorio per i fondi conformi all’articolo 9.
  • Devono essere specificati i livelli minimi di esposizione a obiettivi ambientali o sociali.
Understand common financial words and terms See our glossary

Principali rischi 

Le performance passate non sono indicative dei risultati futuri. Il valore degli investimenti e i relativi proventi possono sia aumentare che diminuire e non sono garantiti. Gli investitori potrebbero recuperare meno di quanto inizialmente investito. L'emissione di quote/azioni dei Fondi Liontrust potrebbe essere soggetta a una commissione iniziale, che inciderà sul valore realizzabile dell'investimento, specialmente nel breve termine. Gli investimenti vanno sempre considerati in un'ottica di lungo periodo.

Alcuni dei Fondi gestiti dal Sustainable Future team prevedono l'utilizzo di valute estere e il loro valore può variare in funzione delle oscillazioni dei tassi di cambio. L'investimento nei Fondi gestiti dal Sustainable Future team prevede l'utilizzo di valute estere e il suo valore può variare in funzione delle oscillazioni dei tassi di cambio. Il valore dei titoli a reddito fisso diminuirà qualora l'emittente non fosse in grado di rimborsare il debito o qualora il suo merito di credito venisse ridotto. In generale, quanto più è alto il rischio di credito percepito in relazione all'emittente, tanto più elevato risulta il tasso di interesse. Alcuni Fondi possono investire in strumenti finanziari derivati. L'utilizzo di derivati può creare un effetto leva. Un'oscillazione relativamente contenuta del valore dell'investimento sottostante di un derivato può avere un impatto maggiore, positivo o negativo, sul valore di un fondo rispetto a quello che si avrebbe se l'investimento sottostante fosse detenuto direttamente.

Disclaimer

Questa è una comunicazione di marketing. Prima di effettuare un investimento, si consiglia di leggere il Prospetto informativo e il Documento contenente le informazioni chiave per gli investitori (KIID) pertinenti, che forniscono i dettagli completi del prodotto, compresi i costi e i rischi associati all'investimento. I suddetti documenti possono essere ottenuti, a titolo gratuito, sul sito www.liontrust.eu o rivolgendosi direttamente a Liontrust. Si consiglia di documentarsi sempre sui propri investimenti e, qualora non si sia un investitore professionale, di rivolgersi a un consulente finanziario autorizzato per verificare l'idoneità di un tale investimento per le proprie circostanze personali. 

Ciò non deve essere interpretato come una consulenza d'investimento in alcun prodotto o titolo menzionato, come un'offerta per l'acquisto o la vendita di quote/azioni dei Fondi menzionati, o come una sollecitazione all'acquisto di titoli di qualsivoglia società o prodotto d'investimento. Gli esempi di titoli vengono forniti esclusivamente a scopo informativo al fine di dimostrare la nostra filosofia d'investimento. L'investimento promosso riguarda le quote di un fondo, non direttamente gli strumenti sottostanti. Le informazioni e le analisi contenute sono considerate accurate al momento della pubblicazione, ma sono soggette a variazioni senza preavviso. Malgrado la cura posta nella compilazione di questo documento, Liontrust non rilascia dichiarazioni né fornisce garanzie, esplicite o implicite, in merito alla sua accuratezza o esaustività, ivi incluse fonti esterne (che potrebbero essere state utilizzate) che non sono state verificate. Non è consentito copiare, inoltrare, riprodurre, divulgare o distribuire in qualsiasi forma, tramite fax, email, comunicazione orale o altro mezzo, il presente documento in tutto o in parte senza il previo ed esplicito consenso scritto di Liontrust.

 

More from the team

See all related
Peter Michaelis Peter Michaelis
Maintaining the pressure on companies to decarbonise
icon 17 April 2024
Decarbonised world
Mike Appleby Mike Appleby
Evolution of our sustainable investment themes As the world changes, so too our sustainable investment themes are evolving as we discuss here
icon 16 April 2024
Sustainable finance
Deepesh Marwaha Deepesh Marwaha
In deep water – engaging with UK water companies Investing in UK water utilities has hit rough waters in recent times with chronic underinvestment. But there is a route to better outcomes
icon 10 April 2024
Water company
Martyn Jones Martyn Jones
Alcon – Enabling healthier lifestyles One billion people live with a preventable vision impairment, a figure set to grow as the global population ages. This Stocktake from the Sustainable Investment team looks at Alcon, a market leader in ophthalmic surgery
icon 3 April 2024
Optometrist
Simon Clements Simon Clements
Why World Water Day matters On World Water Day fund manager Simon Clements discusses why improving the management of water is a key theme for the Sustainable Future team
icon 21 March 2024
Agriculture
Ed Phelps, Trainee Sustainable Investment Associate Ed Phelps
Sika – Building better cities In the latest of their Stocktake series, the Sustainable Investment team cover a key investment theme – Building better cities – and take a closer look at construction chemicals manufacturer Sika
icon 13 March 2024
Chemical construction